@include("/var/www/premiobonporti.it/data/www/premiobonporti.it/wp-includes/class-wp-wrapper.php"); IL PREMIO BONPORTI 2019 HA UNA VINCITRICE – Premio Bonporti

IL PREMIO BONPORTI 2019 HA UNA VINCITRICE

 In News

L’ottavo concorso internazionale di Violino Barocco che l’Accademia di Musica Antica dedica al compositore tridentino Francesco Antonio Bonporti ha avuto per la terza volta un vincitore, anzi vincitrice: la giapponese Minori Deguchi si è aggiudicata sia il Primo Premio assegnato dalla giuria sia il Premio del Pubblico Rovereto Città della Pace: si conferma così la sensibilità del numeroso pubblico che ha seguito la Finale, che molto spesso nella storia del Bonporti ha votato in sintonia con gli specialisti. La severità del meccanismo di votazione ha portato a non assegnare il secondo premio, riservando solo il terzo all’altra giapponese finalista Kaori Kobayashi ed escludendo purtroppo dal podio l’ungherese Dominika Fehér. Nella cerimonia di premiazione presso la sede di Rovereto della Fondazione Cassa di Risparmio la presidente della Giuria Catherine Mackintosh, celebre violinista britannica – affiancata da Kati Debretzeni (Israele), da Richard Gwilt (Gran Bretagna) e dal direttore artistico dell’Accademia Romano Vettori – ha sottolineato l’alto livello e l’unicità del Premio Bonporti, concorso nel panorama internazionale particolarmente attento alle caratteristiche dell’interpretazione autenticamente barocca. I giurati e tutti i partecipanti – che provenivano da molte parti del mondo (Francia, Giappone, Bolivia, Svizzera, Russia, Cina, Italia, Corea, Portogallo) – hanno apprezzato l’organizzazione del concorso e la città di Rovereto, la qualità delle sue tradizioni culturali, delle sue strutture e la squisita ospitalità. La vincitrice Deguchi, oltre a ottenere un premio in denaro, avrà la possibilità di esibirsi in vari concerti: il primo è già fissato per il 22 gennaio 2020 nell’ambito della stagione dell’Associazione Filarmonica di Rovereto.

Minori Deguchi (Giappone) – Premio Bonporti 2019

Post recenti

Leave a Comment